Il tranquillo arcipelago delle Orcadi (Orkney), caratterizzato da un clima freddo, ma non eccessivamente rigido (in relazione alla latitudine) ed dall’alternarsi di dolci colline e distese pianeggianti, si trova a circa 20 miglia a nord dalla costa di Caithness, dalla quale è separato dal Pentland Firth, particolare fiordo (generalmente risultato di una glaciazione) che forma un collegamento fra l’Oceano Atlantico e il Mare del Nord.

Caratterizzate da un’impareggiabile bellezza struggente e da un’atmosfera da sogno, le isole Orcadi, annesse al Regno di Scozia nel 1472, sono state citate per la prima volta, con il nome di Orcades, nel I secolo d.C. da Claudio Tolomeo (geologo). Con ogni probabilità il nome deriva dall’antica denominazione gaelica Insi Orc, dove insi sta per “isola” e orc indica un giovane maiale o cinghiale.

L’arcipelago delle Orcadi occupa un’area pari a 1.025 km² ed ha una popolazione di circa 17.000 abitanti; è composto da un centinaio di isole delle quali solo una ventina sono abitate.

Le Orcadi sono una delle 32 unitary authorities scozzesi (ossia aree locali di governo, caratterizzate da una capitale amministrativa propria), ed hanno come capitale Kirkwall (circa 7500 abitanti), città dell’isola di Mainland – nota anche come Pomona -, l’isola più grande dell’arcipelago (52325 ettari). Le altre isole vengono si definiscono meridionali o settentrionali in relazione alla loro posizione rispetto appunto a quest’isola. Il gruppo delle isole settentrionali, tra le quali spicca l’isola di Westray, è il più numeroso, mentre le isole meridionali si sviluppano soprattutto intorno al golfo di Scapa Flow.

L’isola di Mainland è collegata alle isole di Burray e South Ronalsday tramite le Churchill Barriers, degli sbarramenti di blocchi di cemento (fatti costruire durante la seconda guerra mondiale da prigionieri italiani per impedire il passaggio dei sommergibili tedeschi). Attualmente sulle Churchill Barriers passa una stretta strada asfaltata che termina sull’isola di South Ronalsday in corrispondenza dell’approdo del traghetto per Caithness.

Le Orcadi sono famose in tutto il mondo non solo perché possono vantare paesaggi di rara bellezza e di un ambiente naturale straordinario ed incontaminato, ma anche perché queste isole ospitano diversi ed importantissimi siti archeologi.

Al largo della costa occidentale scozzese, troviamo le Isole Ebridi (in gaelico scozzese: Innse Gall).
Geograficamente sono divise in due gruppi:

  • Le Ebridi Interne, che includono Skye, Mull, Islay, Jura e le Small Isles, tra cui Staffa
  • Le Ebridi Esterne, che includono Lewis e Harris, North Uist, South Uist e Saint Kilda.

Le Ebridi interne erano già abitate da navigatori Vichinghi già prima del IX secolo. Seppur in maniera ufficiosa era controllate dal governo norvegese. Il controllo delle isole da parte della Norvegia venne formalizzato nel 1098 quando il re Edgar di Scozia cedette formalmente le isole al re Magnus III Olavsson di Norvegia.

Le Ebridi Esterne (In Lingua gaelica scozzese: Na h-Eileanan Siar), all’estremità occidentale dell’Atlantico, conosciute anche come Outer Isles, o Western Isles rappresentano il cuore della cultura gaelica; con una superficie totale di 3.071 km², sono, invece, una delle 32 regioni unitarie della Scozia (con capoluogo Stornoway sull’isola di Lewis).

PRIMO GIORNO

Partenza - Glasgow 
Atterriamo a Glasgow dove potremmo disporre di un po' di tempo libero prima dell ' incontro in hotel con l ' accompagnatore e della cena. 


SECONDO GIORNO

Glasgow - Inveraray - Valle Di Glencoe 
A Glasgow visitiamo gli esterni della maestosa Cattedrale di St. Mungo esempio unico di chiesa medievale scozzese intatta, e ci spostiamo sulla parte centrale del Loch Lomond per una breve visita al villaggio di Luss. Raggiungiamo quindi la graziosa Inveraray, sulle rive del Loch Fyne, per visitare il Castello omonimo dopo il pranzo libero. Entriamo poi nella scenografica Valle di Glencoe e ci fermiamo per la cena in uno dei villaggi dell' area, a Ballachulish o Fort William. Siamo già nelle Highlands, le "Terre Alte", dal paesaggio aspro, silenzioso e selvaggio che alterna austere montagne a brughiere di erica e laghi, regalando scorci spettacolari.


TERZO GIORNO

Isole Ebridi: Mull e Iona 
L' escursione alle isole Ebridi ci porta alla scoperta di paesaggi da cartolina, romantici e selvaggi, dove l' aria è frizzante e le stradine strettissime. Da Oban arriviamo in traghetto a Craignure, sull' isola di Mull, per un tour in pullman fino all' estremità di Fionnphort e da qui, tempo permettendo, ci imbarchiamo sul traghetto per l'isoletta di Iona, dominata dalla severa e grigia abbazia fondata nel 563. Dopo il pranzo libero giungiamo al porto di Fishnish e da qui traghettiamo per Lochaline. Rientriamo a Onich, Ballachulish o Fort William per la cena. 


QUARTO GIORNO

Isole Ebridi: Skye 
L' isola di Skye, la più grande delle Ebridi, è la protagonista della giornata di oggi con i suoi panorami mozzafiato. Da Mallaig arriviamo in traghetto ad Armadale e ci godiamo un giro in pullman dell¿isola passando da Portree, porticciolo dalle casette variopinte, e percorrendo la costa con soste fotografiche nei punti più spettacolari. Il pranzo è libero e nel pomeriggio torniamo sulla terraferma per fotografare il castello Eilean Donan a Kyle of Lochalsh, mitico scenario del film "Highlander". La cena ci attende a Gairloch, Loch Broom o Ullapool. 


QUINTO GIORNO

Ullapool - Costa Nord/Ovest - Thurso 
Dopo una sosta alla gola di Corrieshallock e al villaggio di Ullapool sul Loch Broom, ci addentriamo nella parte più selvaggia delle Highlands occidentali. Qui l¿ambiente non ha eguali in nessun¿altra parte del Regno Unito: boschi, laghetti, terreni torbati, pecore, fiordi, qualche raro villaggio di casette bianche. Per il pranzo libero ci fermiamo a Durness. Percorriamo a velocità limitata, fermandoci per alcune soste fotografiche, lo spettacolare tragitto che ci porta a Thurso o dintorni per la cena 


SESTO GIORNO

Isole Orcadi 
La giornata è dedicata all' escursione alle isole Orcadi, Patrimonio dell' UNESCO, paradiso degli amanti della natura e scrigno di testimonianze storiche. Dopo una navigazione di un' ora e mezza sbarchiamo a Mainland, l' isola più grande, per un tour in pullman che tocca Stromness, il Cerchio di Brodgar, misteriose e gigantesche pietre neolitiche al centro di una distesa di verde brillante, Skara Brae, villaggio neolitico riemerso dal ventre della terra nel 1850 dopo una violenta tempesta, e Kirkwall, capoluogo dell' isola con la cattedrale di St. Magnus, il vivace porto e le stradine lastricate. Dopo il pranzo libero andiamo alla baia di Scapa Flow per visitare la Cappella Italiana che fu costruita durante la 2a Guerra Mondiale dai prigionieri italiani. Rientriamo sulla terraferma in serata per la cena. Nei rari casi in cui d' estate i collegamenti con le isole sono sospesi a causa del mare grosso, effettueremo una visita alternativa scelta dall' accompagnatore lungo la costa. 


SETTIMO GIORNO

Dunrobin-Urquhart-Loch Ness-Inverness 
Percorriamo il litorale orientale e sostiamo per visitare gli interni del fiabesco Castello di Dunrobin, tuttora residenza dei Duchi di Sutherland. Arriviamo a Urquhart, sul Loch Ness, dove dopo il pranzo libero visitiamo le rovine del castello che sorge su un promontorio sul lago, uno degli angoli più fotografati in Scozia. Da qui ci godiamo poi un giro in battello sul lago fino alle porte di Inverness, minuscola capitale delle Highlands, dove ci attende la cena. 


OTTAVO GIORNO

Highlands: Elgin-Cawdor-Inverness 
Trascorriamo anche questa giornata nelle selvagge e incontaminate Highlands. Dopo aver visitato le grandiose rovine della cattedrale di Elgin, ci trasferiamo a Cawdor e visitiamo il castello medievale legato al Macbeth. Rientriamo a Inverness, consumiamo il pranzo libero e passeggiamo per la città con l' accompagnatore. Completiamo la giornata visitando una distilleria di whisky. Rientriamo in albergo per la cena 


NONO GIORNO

Edimburgo 
Partenza per Edimburgo, elegante capitale Patrimonio dell' UNESCO, tempo libero per una prima scoperta della città. Pranziamo liberamente. Nel pomeriggio incontriamo la guida per approfondire la conoscenza di questa città attraverso le piazze classiche e la parte medievale dove visitiamo il Castello e il Miglio Reale, la via lunga un miglio che collega Castello e Palazzo di Holyrood. Possiamo poi scegliere tra la cena libera e una serata tipica facoltativa 


DECIMO GIORNO

Edimburgo 
La giornata è libera, con la possibilità di dedicarci allo shopping individuale tra i negozi e i giardini di Princess Street o di visitare facoltativamente la Rosslyn Chapel con l¿accompagnatore. Il pranzo è libero. La cena ci attende in hotel. 


UNDICESIMO GIORNO

Edimburgo - Rientro 
In base all ' orario del volo potremmo disporre di un po' di tempo libero prima del trasferimento all ' aeroporto e del rientro. 

  • Info Documenti

    Documenti Necessari

    Carta di identità valida per l'espatrio
  • Info Fuso

    Fuso Orario

    - 1 ora rispetto all'italia
  • Info Visti Tasse

    Visti o Tasse

    Non necessario per soggiorni turistici
  • Info Moneta

    Moneta

    Sterlina
  • Info Sanita

    Cosigli Sanitari

    nessuna vaccinazione obbligatoria richiesta
  • Info Lingua

    Lingua Ufficiale

    Inglese

Sistemazione

Hotels 3/4 stelle

QUOTE

La quota comprende

 

  • Trasporto in pullman Gran Turismo e accompagnatore. 
  • Sistemazione negli alberghi indicati, o similari, in camera doppia. 
  • I pasti indicati nel programma, bevande escluse salvo ove diversamente indicato.
  • Le visite guidate indicate nel programma, ad eccezione di quelle facoltative. Le altre visite sono con l’accompagnatore.
  • Eventuali battelli e passaggi in nave indicati nei programmi.
  • Assicurazione medico, bagaglio e annullamento
  • Tasse e percentuali di servizio.

Formula aereo+bus

  • Trasporto aereo con voli di linea come da programma in classe economica con posti limitati (in caso di mancanza di disponibilità e per prenotazioni in classi superiori verrà richiesto un supplemento il cui importo verrà comunicato in fase di prenotazione).
  • Tasse aeroportuali italiane ed estere, tasse di sicurezza,
  • I trasferimenti dall’aeroporto di destinazione all’albergo e viceversa, nei giorni di effettuazione del viaggio.

La quota non comprende

  • Le bevande ai pasti.
  • Facchinaggi, mance ed extra di ogni genere.
  • Le escursioni facoltative.
  • Salvo eccezioni, non sono incluse le entrate a: musei, ville, castelli, monumenti e scavi archeologici, anche quando la visita si svolge da programma, all’interno di edifici che prevedono l’ingresso a pagamento. (Per le escursioni facoltative gli ingressi sono invece inclusi).
  • fuel (carburante) e crisis surcharge.
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.
  • C.I.P. COSTO INDIVIDUALE di PRENOTAZIONE di Euro 40,00 a persona.

Nota bene

Nei periodi festivi (Ponti, Ferragosto, Natale, Capodanno, Epifania e Pasqua) il programma delle visite potrebbe subire modifiche per chiusura di alcuni musei o per l’organizzazione del veglione. Eventuali modifiche verranno comunicate al momento della prenotazione o con l’invio dei documenti di viaggio. Il supplemento di Capodanno include il maggior costo dei servizi e, ove indicato, anche il Cenone.


Mezza Pensione

Periodo di Riferimento

Partenze dal 09 Giugno 2018
al 01 Settembre 2018

Tipologia Viaggio

  • AEREO
  • PULLMAN
  • NAVE

Prezzo a Persona

A PARTIRE DA 2.490,00