Il classico itinerario tra le millenarie bellezze dell’Egitto faraonico, con crociera sul Nilo di 4 notti e sosta al Cairo per la visita delle Piramidi di El Giza e dello straordinario Museo Egizio.

Una crociera sul Nilo è uno dei modi da sempre scelti per esplorare l’Egitto. Per secoli i viaggiatori hanno battuto i tratti del fiume più lungo del mondo, scoprendo aspetti imprevedibili della vita di questo imponente corso d'acqua, affascinanti tanto quanto gli antichi monumenti funebri e i templi inclusi in ogni classico programma turistico.

Qui potreste imbattervi nella placida immagine di un pescatore solitario mentre muove pigramente i remi che si immergono nelle chiare acque del fiume, oppure coppie di monelli che chiaccherano con voi, cercando di vendervi la loro merce.  Talvolta, all’alba, la brezza è tanto fresca e pulita e la natura velata di una leggera umidità che le foglie degli alberi sono ricoperte di una risplendente rugiada. Altre mattine il tempo è secco, e potete avvistare nitidamente il giallo delle colline, avvolte nell’aria calda carica di polvere. 
Gli abitanti locali si possono osservare spesso intenti a sorseggiare il te mattutino e la loro shisha, nella splendida cornice di fiori di bouganville, canne da zucchero, campi di grano, capanne di fango e minareti illuminati al tramonto- tutto questo è l' Egitto, la parte piu' interessante da scoprire proprio perche' non menzionata nell’itinerario   

Tempio di Karnak
La maggior parte delle crociere salpano da Luxor, quindi una delle vostre prime soste sarà sicuramente al Tempio di karnak. Quale posto migliore per cominciare! Una intricata foresta di colonne, obelischi e mura di dimensioni imponenti di questo antichissimo tempio vi darà i brividi lungo la schiena.  Alla sala principale e' stato attrabuito il ruolo di dimora terrena del dio del sole Amin-Re. Il complesso è il luogo di culto più grande mai realizzato in tutta la storia dell’umanità.   

Simbolismo Gli artisti dell’Antico Egitto furono dei grandiosi interpreti del simbolismo, e ne avrete un esempio in qualunque sito monumentale di questo paese. Karnak ne mostra qualcuno particolarmente affascinante – le 134 colonne della sala ipostila rappresentano delle palme, il pavimento rappresenta il fiume Nilo, i piloni le montagne e il soffitto simbolizza il cielo egiziano, pieno di stelle durante la notte.   
   

Tempio di Luxor Anche il secondo dei due principali templi a Luxor è dedicato ad Amun-Re, cui si affiancano le divinità di Mut e Khonsu (nota come la triade tebana). All’entrata si trovano le due enormi figure sedute di Ramses II, uno degli ultimi faraoni ad aver contribuito alla realizzazione del templio.  Uno dei punti di maggiore interesse durante la visita al tempio sono le splendide superfici scolpite raffiguranti folle in applauso, artisti danzanti e acrobati, e feluche che navigano sul Nilo. L’energia espressa da queste scene supera l’imponenza delle stesse mura.   

Arti Religiose Il Tempio di Karnak è stata di dimora del culto di ben quattro religioni, presenti durante epoche differenti. Il tempio in sè venne consacrato al culto delle divinità dell’Antico Egitto. In un angolo si trovano i resti di un affresco testimone di un altro antico culto romano di epoca imperiale. Anche la religione islamica è presente, dato che la moschea di Abu El-Haggag si trova proprio sulla cima delle rovine del tempio. Nell’area circostante al tempio sorgeva un tempo anche una chiesa copta, testimoniata dalla presenza di alcuni pilastri che possono essere visti dal Tempio di Montu. 
     

Valle dei Re Avrete probabilmente letto la storia della tomba del faraone bambino Tutankhamen e la sua mole di tesori nascosti nella Valle dei Re, nei vostri primi anni di scuola.  È questa la vostra opportunità per vederla con i vostri stessi occhi, e visitare la vicina replica di recente costruzione, edificata per attenuare alcuni dei danni provocati dalle visite in massa a quella originale, e verso cui tra l’altro non sono mancati giudizi entusiasmanti per l’accuratezza della riproduzione in dettaglio. Raggiunta la camera di sepoltura di Ramses IX, Ramses II, Merenptah e molti altri, potrete ammirare i geroglifici e le splendide scene scolpite sulle pareti.     

Pitture La maggior parte dei templi di questa regione hanno semplicemente qualche punto di pittura mancante, ma è sconvolgente vedere quanto queste opere abbiano conservato in termini di qualità e colore dentro le tombe, dove sono rimaste nascoste dalla luce del sole per secoli. Questa pittura cosi brillante fu realizzata con carbone, gesso, ocra e malachite, mischiati all’albume d’uovo e gomma, e poi spazzolati con cera d’api per smaltare e proteggere l’opera. E il lavoro ha funzionato! Uccelli, serpenti, feluche e molti altri simboli mostrano ancora il loro sgargiante colore rosso, giallo, blu, verde e bianco e danno quasi l’impressione di essere stati dipinti ieri. 
     

Tempio di Edfu Questo enorme tempio a Edfu è dedicato a Horus, il dio falco,  la cui immagine (un uomo con la testa di falco) vi si riproporrà per tutto il percorso all’interno del luogo di culto.  Questi animali erano venerati perchè non si nutrono di carne di cadaveri, per cui venivano considerati nobili. Si tratta di uno dei templi meglio conservati di tutto il territorio egiziano, con vari ambienti da esplorare, tra cui anticamere e sale, un santuario interno che contiene ancora un trono in granito dove una volta sedeva la statua in oro del dio Horus.     

La Corte Interna Non fatevi tentare dalla fretta nel passare attraverso la corte interna, rischiate di perdervi l’incredibile spettacolo offerto dai suoi dettagli, in particolare le mura scolpite.  Da notare le vele delle imbarcazioni, raffigurate come arrotolate durante la navigazione con la stessa direzione rispetto alla corrente del Nilo e aperte nella direzione contraria.  Una volta questo spazio faceva parte dell’unica parte del sito visitabile dal pubblico.
   

Kom Ombo Una crociera sul Nilo sarebbe incompleta senza rendere omaggio ai coccodrilli. Così come facevano gli antichi egizi consigliamo quindi di visitare Kom Ombo, il tempio doppio consacrato per metà a Horus e per metà al dio coccodrillo Sobek. Questa sponda del Nilo infatti era popolata da questi feroci animali, il che impediva agli abitanti della zona di utilizzarne le acque per uso quotidiano. L’edificazione del tempio aveva avuto l’obbiettivo  di placare la loro aggressività.

 

 

1° giorno Italia/Cairo

Partenza per il CAIRO con volo di linea Egyptair. Pasto a bordo. Arrivo e trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

2° giorno   Cairo/Luxor

Prima colazione. In mattinata trasferimento in aeroporto e partenza per Luxor con volo di linea. Imbarco sulla motonave e seconda colazione. Nel pomeriggio visita degli straordinari templi di LUXOR e KARNAK. Il primo si trova sulla riva del Nilo e circondato dagli edifici moderni, edificato da Ramses II e Amenofi III: il bellissimo viale delle Sfingi dà accesso al tempio ed al pilone monumentale, che preannuncia i due grandiosi cortili colonnati che introducono il santuario vero e proprio, dominato dalla sala ipostila e dal sancta sanctorum . Il Santuario di Karnak, situato a pochi chilometri, è probabilmente il complesso monumentale più grandioso mai costruito, con uno sviluppo che proseguì per 1500 anni: è un susseguirsi di cortili, recinti sacri, statue, spettacolari sale colonnate, templi dedicati a diverse divinità, in pratica una summa dell’architettura e dell’arte dell’Antico Egitto. Cena e pernottamento a bordo  

3° giorno   Luxor/Edfu

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita delle necropoli dell’antica TEBE, situate sulla riva occidentale del Nilo: si inizia dai colossi di Memnone, due colossi granitici ritraenti il faraone Amenofi III e che i Greci scambiarono per il divino Memnone; si prosegue con la visita di alcune tombe della Valle dei Re e delle Regine, una serie di tombe rupestri inserite in un paesaggio arido tra pareti scoscese e rocciose nelle quali furono nascoste le reliquie di più grandi faraoni e regine della storia di Egitto. La mattina s conclude con la visita dello scenografico tempio della regina Hatshepsut a Deir El Bahari e caratterizzato da una serie di terrazze colonnate. Rientro sulla motonave e seconda colazione. Nel pomeriggio partenza di Edfu oltrepassando la chiusa di Esna. Cena e pernottamento a bordo.  

4° giorno   Edfu/Assuan

Prima colazione. In mattinata visita del tempio di EDFU, il sito archeologico tra i meglio conservati del paese, dedicato ad Horus e costruito in età greco-romana: straordinario il grandioso pilone monumentale e due splendide sale ipostile. Rientro sulla motonave e seconda colazione. Nel pomeriggio visita del tempio di KOMOMBO e visita del tempio dedicato a Sobek e Haroeris: costruito nel periodo tolemaico e romano, è dedicato a due divinità e caratterizzato dalla bella sala ipostila con otto grandi colonne con capitelli a forma di loto. Dopo la visita si prosegue alla volta di Assuan. Cena e pernottamento a bordo.  

5° giorno   Assuan 

prima colazione. In mattinata escursione in barca al tempio tolemaico di FILE: consacrato alla dea Iside, è uno dei templi più belli e scenografici, smantellato e ricostruito in una piccola isoletta al fine di proteggerla dopo la costruzione della diga di Assuan; il complesso, altamente spettacolare, oltre al tempio di Iside include altri monumenti come il tempietto di Nectanebo e l’elegante chiosco di Traiano. Seconda colazione. Nel pomeriggio si continua con il giro in feluca sul Nilo, con sosta al giardino botanico. Cena e pernottamento a bordo.  

6° giorno   Assuan/Cairo

Prima colazione. In mattinata possibilità di effettuare l’escursione FACOLTATIVA in aereo per ABU SIMBEL, con visita degli straordinari templi rupestri eretti in onore di Ramses II e di sua moglie Nefertari: è uno dei luoghi più celebri e spettacolari dell’antico Egitto, caratterizzato da due templi rupestri, il più grandioso dei quali è dedicato al grande faraone. Seconda colazione. Nel pomeriggio partenza con volo per il Cairo. Cena e pernottamento.  

7° giorno   Cairo

Prima colazione. In mattinata visita al Museo Egizio, la più grande e straordinaria raccolta di antichità egizie al mondo: in attesa dell’apertura della nuova e più grande sede, raccoglie oltre 120.000 pezzi che, in un percorso cronologico, illustra la vita e l’incomparabile arte dei manufatti che vanno dalla statuaria monumentale ad opere di altissima oreficeria; da non perdere (con supplemento da pagare in loco) la visita dello strabiliante corredo funerario di Tutankhamon. Seconda colazione. Nel pomeriggio partenza per la vicina piana di EL GIZA, sulla riva occidentale del Nilo: è il luogo delle grandi sepolture monumentali di tre faraoni dell’antico Regno appartenenti alla IV Dinastia, i celeberrimi Cheope, Chefren e Micerino che con le loro immense piramidi costruite intorno al 2500 a.C. hanno indissolubilmente reso l’Egitto un luogo mitico e misterioso. Dopo la visita della Sfinge, l’animale fantastico con il capo raffigurante il faraone Chefren, ed al museo della Barca Solare rientro in hotel. Cena e pernottamento.  

8° giorno   Cairo/Italia

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea Egyptair per l’Italia.

  • Info Documenti

    Documenti Necessari

    Passaporto o carta di identità con almeno 6 mesi di validità residua (+ 2 fototessere nel caso della carta di identità)
  • Info Fuso

    Fuso Orario

    +1 ora rispetto all'Italia con ora solare
  • Info Visti Tasse

    Visti o Tasse

    visto turistico da richiedere in loco
  • Info Moneta

    Moneta

    Sterlina egiziana
  • Info Sanita

    Cosigli Sanitari

    Consigliata la vaccinazione per epatite A+B
  • Info Lingua

    Lingua Ufficiale

    Arabo

Sistemazione

Motonave AMARCO*****

La quota comprende

- Voli internazionali di linea Egyptair/Alitalia in classe turistica;
- Voli interni in Egitto dove previsti;
- Sistemazione in camera a due letti con servizi privati negli hotel indicati o di pari categoria;
- Sistemazione in cabina a due letti nelle motonavi previste durante le navigazioni sul Nilo;
- Trattamento pasti come specificato in ogni singolo programma;
- Visite ed escursioni su base privata con guida locale parlante italiano;
- Accompagnatore dall’Italia al raggiungimento dei 20 partecipanti;
- Tasse e percentuali di servizio;
- Assicurazione medico-bagaglio;  

 

La quota non comprende

- Le tasse del biglietto aereo,

- spese visto,

- le bevande,

- le mance,

- i pasti non menzionati,

- l’eventuale cenone di capodanno (in genere obbligatorio),

- le spese di carattere personale e tutto quanto non indicato nella voce “Le quote comprendono”.

Quota iscrizione E. 95


Pensione Completa

Periodo di Riferimento

Partenze dal 30 Settembre 2018
al 28 Aprile 2019

Tipologia Viaggio

  • AEREO
  • PULLMAN
  • NAVE

Prezzo a Persona

a partire da 997,00