L'Indonesia è formata da 17000 isole e altrettanti motivi per visitarla. Che si compia un viaggio in Indonesia a sfondo romantico, per fare trekking, fare immersioni o conoscere la cultura del Paese, questo Paese è in grado di soddisfare tutti i gusti. Ecco tra i tanti, i principali motivi per andare in Indonesia.

Vedere paesaggi splendidi e vari.

Al di là dei templi e della sua cultura, l'Indonesia è un vero e proprio mosaico di paesaggi. Puoi ammirare la fumata che esce dal cratere del Monte Bromo a Java, andare in estasi di fronte alle risaie di Jatiluwih a Bali, rilassarti sulle spiagge paradisiache delle isole Gili a Lombok, oppure puoi osservare gli oranghi a Kalimantan. La natura ti presenta i suoi tesori più belli.

Andare alla conquista dei fondali marini

L’Indonesia presenta una biodiversità sottomarina straordinaria che non ha niente da invidiare a quella della Grande Barriera Corallina in Australia. Gli appassionati di immersione e snorkeling troveranno il loro paradiso. Tra il relitto della USSAT Liberty a Tulamben, a est di Bali, e le isole Gili, Nesa Tengara tra Flores e Komodo, oppure ancora l'isola di Bunaken, c'è solo l'imbarazzo della scelta. A seconda dei posti si ha la possibilità di osservare le mante, i pesci luna, le valli di coralli, gli squali pinna bianca e le tartarughe.

Conoscere gli indonesiani

Composta da 1110 gruppi etnici e quasi 700 lingue e dialetti, l’Indonesia è dotata di una varietà culturale rara, che soddisferà gli aspiranti etnologhi. A Java si possono conoscere dei giavanesi e dei malesi, a Lombok dei sasak e a Flores degli ngadas. Ogni gruppo etnico presenta delle caratteristiche culturali particolari: credenze, riti e strutture sociali. Ma tutti hanno una cosa in comune: un sorriso caloroso e una gentilezza senza pari.

Meravigliarsi a Ubud

Visitare Ubud significa immergersi nel cuore della cultura balinese. Dotata di una ricchezza straordinaria, la città offre diverse gallerie d'arte e un gran numero di templi da visitare. È famosa per i suoi spettacoli di danza ed è impossibile non assistere a questa manifestazione importante della vita notturna e culturale di Ubud. Questo è il luogo dove potrai gustare la migliore cucina di Bali. 

Scoprire la magia dei templi buddhisti e induisti

I templi indonesiani rappresentano la potenza di una cultura e l'importanza delle credenze di un intero popolo. Che sia il Borobudur a Java, inscritto nel patrimonio mondiale dell’UNESCO, il Tanah Lot o il Pura Ulun Danu Bratan di Bali, che sia arroccato in cima a una montagna o sulle rive di un corso d'acqua, ogni templio porta i viaggiatori in un universo di spiritualità.

Arrampicarsi sui vulcani

Con 150 vulcans, l’Indonesia è il Paese che conta il maggior numero e la maggiore densità di vulcani attivi al mondo. Si può visitare la maggior parte dei vulcani facendo trekking di uno o più giorni, oppure in macchina. Tra i vulcani più conosciuti ci sono il Monte Bromo a Java, il Mont Agung a Bali e il Monew Rinjani a Lombok. Si può vedere il fumo che esce dai loro crateri. E poi, niente è come un'alba o un tramonto con vista su un vulcano.

Fare un viaggio gastronomico

Ogni piatto manderà in estasi le vostre papille. Tra un'isola e l'altra si può degustare la gastronomia indonesiana e locale. Da non perdere il Nasi campur (piatto di degustazione con le principali specialità indonesiane), il gado gado (insalata di verdure e di germogli di soia), i krupuk (delle sfogliate fritte di gamberetti o di pesce), oppure gli spiedini di satay (di pollo, maiale o pesce). Attenzione, la cucina indonesiana è una delle più speziate in Asia. Per "spegnere l'incendio" si consiglia di accompagnare i piatti con riso o latte di cocco. 

Yogyakarta (40 km)

All’arrivo a Yogyakarta incontro con la vostra guida, pranzo in ristorante locale. Partenza per la visita il complesso templare Prambanan. Prambanan è il nome di un complesso di templi induisti che si estende per chilometri, fu costruito all'incirca nell' 850 d.C. è' stato dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1991. Si calcola che in origine il complesso di templi fosse composte da ben 232 templi, in seguito si scoprì che molti di questi in realtà non erano templi ma mausolei di antichi re. I più famosi sono i tre principali dedicati rispettivamente a Brahma, Vishnu e Shiva, questi tre dominano la visuale in mezzo a tutti gli altri che vanno a formare una specie di corte. In particolare il tempio di Shiva è giustamente quello più apprezzato da tutti, al punto che molti lo considerano il massimo monumento induista dell'Indonesia. In seguito rientro in Hotel per il pernottamento.

Yogyakarta (90 km)

Colazione, poi partenza per la visita della vivace Jogjakarta, partendo dal Palazzo Reale del Sultano (Keraton) , il museo Sonobudoyo Museum, dei piccoli centri di lavorazione artigianale del Batik e dell’argento. In seguito si prosegue per il più grande tempio buddista al mondo il Borobudur, qui è possibile ammirare la costruzione a pianta quadra, di cinque piani, con ulteriori tre a pianta circolare, tutti decorati con 2672 pannelli di bassorilievi e 504 statue di Buddah, sula sommità 72 statue si trovano all’interno di unici e caratteristici stupa forati. Pranzo in ristorante locale. In seguito rientro in hotel. N.B.:il museo Sonobudoyo il lunedì è chiuso in questo caso la visita viene saltata

Yogyakarta/Ujung Pandang (30 km)

Prima colazione. Partenza per l'altopiano di Kaliurang, qui si trova un museo dedicato alla cultura ed all'arte javanese con una bella collezione rivolta a chi desidera approfondire maggiormente la cultura di questo variegato paese. Pranzo in ristorante locale, quindi trasferimento in aeroporto e volo per Ujung Pandang (Makassar), arrivo e trasferimento in hotel. N. B. il museo è chiuso il lunedì, nel caso il viaggio preveda la visita in tale giornata verrà effettuata una passeggiata insieme alla guida nel centro storico di Malioboro.

Ujung Pandang/Toraja (350 km)

Prima colazione. Partenza per Tanah Toraja, un viaggio di circa otto ore attraverso magnifici passi montuosi e tipiche case "Bugis". Pranzo in ristorante locale al villaggio di Pare-Pare. Nel pomeriggio si prosegue per Puncak Lakawan, con sosta per ammirare il meraviglioso scenario delle montagne esotiche. Nel tardo pomeriggio arrivo a Toraja, cena e pernottamento. N.B.:Tanah Toraja è una località molto distante dal resto del paese, si richiede ai viaggiatori un spirito di adattamento, purtroppo in questi luoghi gli standard alberghieri locali, il servizio del personale ed i livelli igienici, non sono equiparabili a quelli degli hotel di Bali o delle grandi metropoli. Abbiamo cercato di preservare lo spirito del viaggio cercando quanto di meglio la località possa offrire.

Toraja (15 km)

Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita dei sepolcri di pietra nel villaggio di Lemo, le Tombe Reali a Suaya e Sangalla. Pranzo nel villaggio di Rantepao. Nel pomeriggio visita alle naturali grotte, luoghi di sepoltura, di Londa ed al tradizionale villaggio di Ke’te Kesu. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Toraja (15 km)

Prima colazione. In mattinata partenza per la zona di Batutumonga, area montuosa con uno scenario fantastico sulle verdi risaie a terrazzo. Sosta al villaggio tradizionale dei Toraja con le tipiche case in Palawa. Si prosegue poi con la visita al villaggio di Sa’dan, noto per la lavorazione tessile e all’antica pietra megalitica in Bori. Seconda colazione. Nel pomeriggio si riparte per la visita alle vecchie tombe di Marante e nel tardo pomeriggio si rientra in hotel. Cena e pernottamento.

Toraja/Ujung Pandang/Bali (360 km)

Prima colazione. In mattinata partenza per l’aeroporto di Ujung Pandang con sosta per il pranzo. Partenza con volo per Bali e trasferimento in hotel ad Ubud. Pernottamento.

Ubud (20 km)

Colazione in Hotel, la giornata inizia con il piccolo tempio Tirta Empul, davvero emozionante ed incantevole, ancora genuino, è uno dei gioielli balinesi, famoso per le sue acque sante, qui gli indù balinese cercano la purificazione immergendosi nelle apposite piscine. Il viaggio prosegue verso il villaggio Bedulu, qui si trova la grotta dell’elefante (Goa Gajah); tornando verso Ubud sosta alla Monkey Forest ed al Palazzo Reale di Ubud risalente al XVI secolo, ancora l’attuale abitazione della famiglia Reale. Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio un breve trekking alla portata di tutti, Campuhan Ridge è un'opportunità non solo per sgranchirsi le gambe e per allontanarsi dalle strade trafficate, ma offre soprattutto viste mozzafiato sulle fantastiche risaie circostanti. Rientro in hotel nel tardo pomeriggio.

Ubud - Klungkung (60 km)

Prima colazione. Partenza per la visita del Palazzo Reale. Si proseguirà per Tegalalang dove si potranno ammirare le famose risaie a terrazza. Quindi verso Bangli per la visita del favoloso tempio di Kehen. Sosta per il pranzo. Si riprende il viaggio per Klungkung, qui visita dell’antico Palazzo di Giustizia con i famosi affreschi gegel sul soffitto. Proseguendo sosta al bel Tempio Goa Lawah detto la grotta dei pipistrelli. Infine arrivo a Klungkung e sistemazione in hotel.

Klungkung - Lovina (110 km)

Colazione. Si inizia la giornata con la visita del villaggio tradizionale “Bali Aga” situato nella zona di Tenganan, quindi verso Karangasem via Puntung, zona favolosa per le sue risaie a terrazzo. Visita del tempio più grande di Bali, il Besakih, il tempio madre dell’induismo balinese alle pendici del monte Agung. Continuando si attraverserà il villaggio di Kintamani. Sosta per il pranzo, da qui avrete una favolosa vista panoramica sul vulcano ed il lago Batur. Nel pomeriggio visita al tempio Ulun Danu Batur e partenza per Lovina attraversando la parte centro-nord di Bali. Durante il percorso sosta per la visita del tempio di Beji nel villaggio di Sangsit.

Lovina - Denpasar (88 km)

Colazione. La prima visita è alla sorgente naturale di Banjar dove si potrà sostare circa un’ora chi desidererà potrà fare il bagno. Ripartiti sosta al villaggio di Munduk, per visitare la cascata ed osservare il favoloso panorama dei Laghi Gemelli. Proseguimento alla volta del Lago di Beratan con visita del tempio Ulun Danu Beratan e sosta per il pranzo. Nel pomeriggio infine sosta al fotografatissimo Tempio Tanah Lot, costruito su un promontorio a picco sull’Oceano Indiano. Fine dei servizi.

  • Info Documenti

    Documenti Necessari

    Passaporto con almeno 6 mesi di validità residua
  • Info Fuso

    Fuso Orario

    + 6 ore rispetto all'italia a Fiava; + 7 ore a Bali
  • Info Visti Tasse

    Visti o Tasse

    non necessario fino a 30 giorni di permanenza
  • Info Moneta

    Moneta

    Rupia indonesiana
  • Info Sanita

    Cosigli Sanitari

    Nessuna vaccinazione richiesta
  • Info Lingua

    Lingua Ufficiale

    Bahasa

Sistemazione

Hotel 4* e 5*

LA QUOTA COMPRENDE

- Sistemazione in camera a due letti con servizi privati negli hotel indicati o di pari categoria. 
- Trattamento pasti come specificato in ogni singolo programma. 
- Tour esclusivo di gruppo, con guide locali parlanti italiano. 
- Tutte le visite, le escursioni, gli ingressi ed i trasferimenti menzionati in ogni singolo viaggio. 
- Voli interni ove specificati e gli spostamenti in auto/pullman come indicato in ogni singolo programma. 
- Tasse locali e percentuali di servizio. 
- Assicurazione medico-bagaglio. 

La quota include nel prezzo i seguenti voli domestici, in classe economica: 
- Yogyakarta - Makassar 
- Makassar - Bali

LA QUOTA NON COMPRENDE

- I voli intercontinentali 
- Le tasse aeroportuali 
- Il visto d’ingresso 
- I pasti non menzionati, le bevande. 
- Le mance 
- Eventuali tasse di entrata e di uscita 
- Tutto quanto non indicato nella voce "La quota comprende". 
- QUOTA D'ISCRIZIONE: € 95 PER PERSONA 


come da programma

Periodo di Riferimento

Partenze dal 14 Settembre 2019
al 21 Dicembre 2019

Tipologia Viaggio

  • AEREO
  • PULLMAN

Prezzo a Persona

A partire da 2.064,00